Case in terra cruda

 

CHE NE DITE DI QUESTA CASA?

cesec,condivivere,bioedilizia,ecocompatibilità,terracruda,cohousing

E’ stata costruita seguendo un metodo antichissimo, assolutamente ecocompatibile, antisismico ed eccezionale sotto il profilo termico, del quale si stava perdendo la memoria ma che grazie a pochi appassionati ha ritrovato vigore: da qualche anno esiste addirittura una scuola che sta formando tecnici e progettisti grazie al recupero delle conoscenze di alcuni anziani artigiani sardi e francesi.

cesec,condivivere,terracruda,ecocompatibilità,bioedilizia

Il metodo si chiama Terra Cruda, un sistema costruttivo che risale all’origine dell’abitare. Viene utilizzata terra, meglio se ad elevato tenore argilloso, impastandola con acqua e leganti naturali quali fibre o paglia (in passato veniva usato anche letame) o artificiali quali calce.
Si creano murature gettate (pisè) eventualmente aggregate con ciottoli di fiume, o in blocchi (adobe), in Abruzzo e Marche detti massoni. Per migliorare la resistenza dell’edificio si possono costruite pilastrate angolari mattonate, nonché inserire catenature in legno direttamente nel getto di terra per elevare la resistenza strutturale rispetto alle sollecitazioni orizzontali.
Le case costruite secondo questa metodologia possono essere ipogee oppure, ed una tipologia non esclude l’altra, elevarsi anche su due o persino tre piani fuori terra.
Se previsto in fase progettuale gli edifici possono essere addossati gli uni agli altri a formare una sorta di borgo, garantendo sensibili vantaggi in termini strutturali e di coibenza termica.

Cesec

cesec,condivivere,cohousing,terracruda,ecocompatibilità,bioedilizia

 

Case in terra crudaultima modifica: 2013-10-22T16:32:44+02:00da cesec
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento